Torniamo alla vittoria con una vittoria di squadra!! Bramante 72 – Fermignano 56

Bramante PS vs Fermignano: 72 – 56

Parziali: 19 – 12, 17 – 19, 20 – 13, 16 – 12.

Arbitri: Rosati Siliquini

BRAMANTE PS:  Ricci 8, Gaggia 7, Clementoni 4, Ceccolini 4, Bongiorno 15, Oliva 5, Urbani 3, Nicolini 7, Amici (Cap) 9, Rosa 10, Serpilli. All. Nicolini, Vice: Ugolini

PALL. FERMIGNANO: Giannotti, Cassese 9, Spadoni, Tagnani, Marchionni, Santi (Cap) 2, Roberti 16, Pontellini ne, Fontanella, Alleruzzo, Crescentini 5, Gjinaj 24. All. Biondi, Vice: Ciaroni

Commento: Torna il sorriso in casa Bramante, la squadra ha mostrato al pubblico che quando gioca compatta e diminuisce le pause di intensità è un’ osso duro. Fermignano allo stesso tempo è venuta a Pesaro a giocarsela; tra le loro fila spicca la presenza del play Roberti che due stagioni fa militò proprio nelle fila dei pesaresi e il pivot Gjinaj. La partita si scalda a metà del primo quarto quando Pesaro sfodera percentuali alte nel tiro dall’arco, in sequenza: Bongiorno, Gaggia, Amici e Nicolini. Ospiti che rincorrono nel punteggio, ma pericolosi con i prima citati Gjinaj e Roberti che realizza un bel canestro al termine del primo quarto e porta i suoi a meno sette. Nel secondo periodo parte forte Pesaro galvanizzata dal vantaggio, Fermignano passa a zona 3-2, ma viene punita da Oliva che ne mette quattro di fila ben servito da Nicolini. Fermignano a questo punto mette palla sotto canestro servendo ripetutamente Gjinaj che realizza a ripetizione (11 pt nel quarto). Cassese segna la tripla del meno due ospite. Quella che sembra una rimonta viene fermata con un break pesarese firmato col canestro e fallo di Bongiorno e un contropiede Gaggia per Ricci. Roberti, come sul finale del 1° quarto segna e questa volta col fallo portando i suoi a meno cinque.   36 -31 all’ intervallo lungo. Bongiorno ingrana la quarta a inizio terzo periodo, grande fiducia al tiro per lui ripagata da splendidi canestri. Roberti non ha intenzione di far scappare Pesaro e ne mette quattro di pregevole fattura. Nell’azione seguente Urbani ha in mano una palla preziosa e non fallisce il tiro da tre punti a cui risponde Cassese che riceve l’assist del suo pivot tagliando da lato debole. Match equilibrato fino a questo momento; ma l’allungo c’è eccome, il Bramante coscio delle sue alte medie al tiro allunga punendo la zona avversaria. Ci pensa in primis Rosa che riceve l’assist di Gaggia, poi le triple di Ricci e Clementoni (grande partita di tutto cuore per lui) portano Pesaro sul più dodici. (56 – 44). Nel quarto quarto continua la difesa arcigna del Bramante; Ceccolini fa un parziale 4 – 0 prima che il cap. Amici prenda in mano la gara, i suoi punti contribuiscono ad incrementare il vantaggio. Match che perde di verve nel finale, squadre un po’ più statiche, i padroni di casa hanno come amico il cronometro e giocano spesso al 24°. Nulla servono i cinque punti filati di Crescentini. Nella metà campo pesarese Bongiorno realizza un fantastico arresto e tiro. Rosa sigla il canestro finale. E’ vittoria per il Bramante !! 71 – 56.

I giovani di Nicolini non hanno deluso, le sconfitte delle precedenti gare non hanno affatto spento gli animi e questo lo si è riscontrato nell’ approccio in questa gara e anche nel lavoro settimanale in palestra. I complimenti degli allenatori e della Società ai giocatori per l’atteggiamento e il buon gioco espresso, la strada è quella giusta..

Sabato prossimo giochiamo nuovamente in casa contro Tolentino, l’ultima partita del girone d’andata. Stessa palestra, stessa ora: Sabato 14/11/2015 palestra Galileo Galilei ore 18:00. Vi aspettiamo per sostenere i nostri colori!

 

Anche il campo dell’Osimo ci è fatale. Prossimo impegno in casa contro Fermignano per ritrovare il successo!!

ROBUR OSIMO – BRAMANTE PESARO 77-58 (21-20; 19-11; 17-13; 20-14)

ROBUR OSIMOBelli ne, Lupetti 5, Armento, Cardellini 11, Cardinali 2, David, Rac 16, Tredici 16, Ferraro 8, Redolf 7, Principi 12 All. Francioni

BRAMANTE PESAROVincenzetti, Ricci 10, Gaggia 4, Clementoni, Ceccolini, Bongiorno 6, Oliva, Urbani 2, Nicolini 10, Di Sciullo, Amici, Rosa 26 All. Nicolini. Vice: Ugolini

Arbitri: Francesco Mattioli, Pietro Cisternino

Commento: Il campo della Robur Osimo è arduo, lo si sapeva dall’inizio. Per contrastare l’esperienza e i kg dei giocatori è necessaria la massima intensità. E’ esattamente ciò che accade nel primo quarto. Il match è subito caldo e ricco di episodi; le ottime esecuzioni degli schemi in ambo le metà campo esaltano le individualità e ne giova lo spettacolo per il numeroso pubblico e per la soddisfazione dei due allenatori. Rosa per Pesaro parte in quarta e conquista rimbalzi e punti; rispondono per i locali Principi e Tredici. Un bell’arresto e tiro di Gaggia chiude il quarto sul 21 – 20. Nel secondo quarto Rosa piazza un bel canestro da sotto e una tripla, non è da meno il nuovo acquisto Robur Rac, che si fa valere sotto canestro con movimenti di pregevole tecnica. Dopo un inizio esilarante la partita comincia a perdere di smacco, prevalgono le difese entrambe ben collaudate. Rac la sblocca con canestro e fallo, ma prima Rosa poi Nicolini in contropiede dopo un bel recupero portano il Bramante sul meno tre. Osimo non si scompone e con la tripla di Rac, i canestri di Tredici e Ferraro vanno sul più sette a metà gara 40 – 31. Nel terzo periodo Pesaro va a zona. I padroni di casa dopo aver chiuso il periodo lungo con un discreto vantaggio, non perdono la concentrazione e allungano ancora. Tredici e lupetti segnano due canestri da tre; il Bramante ha una reazione, non vuole concedere un ulteriore parziale alla Robur e risponde con le buone iniziative di Ricci, Nicolini e il solito Rosa sempre presente. Osimo non è da meno e mantiene il vantaggio guadagnato tra il secondo e il terzo quarto. 57 – 44 al termine. L’ultimo periodo è ancora in mano ai padroni di casa, Rac si mostra ancora una volta un osso duro da marcare sotto canestro e coach Nicolini chiama time out sul più 17 per i locali. Si alternano canestri da una parte e dall’ altra, Nicolini e Ricci fanno un parziale di 5 – 0 Pesaro e questa volta è coach Francioni a chiamare il minuto. La sostanza non cambia, il vantaggio rimane tale e il match si chiuse col una schiacciata di Principi ben servito da Cardinali. Finisce 77 – 58.

Prossima partita in casa affronteremo il Fermignano. Partita che si terrà Sabato 07/11 alla Palestra Galileo ore 18:00.

 

Brutta sconfitta contro la Virtus Civitanova, è ora di riprenderci putni in classifica e mostrare la grinta che abbiamo avuto col Fossombrone

Bramante vs Civitanova  59 – 77

Parziali: 19 – 13, 10 – 31, 13 – 20, 17 – 13.

Arbitri: Lanciotti Ammendola

Bramante: Vicenzetti, Ricci 6, Amici (Cap) 2, Ceccolini, Bongiorno 11, Serpilli 12 Gaggia 14, Oliva 1, Urbani , Nicolini, Di Sciullo, Rosa 10. All. Nicolini – Vice. Ugolini

Civitanova: Salvatori 2, Tessitore 12, Ferraro 7, Viozzi 4, Mosconi 8, Egidi, Poletti, Felicioni 12, Catakovic, Amoroso 26, Sbaffoni 2, Grande 4. All. Rossi

Commento: Brutta sconfitta in casa del Bramante, la Virtus Civitanova domina nel secondo quarto e non si ferma, piazzando un’efficace zona e catturando numerosi rimbalzi che hanno condotto a ulteriori soluzioni in fase d’attacco. Eppure nel primo periodo di gioco i padroni di casa avevano mostrato la verve nella metà campo difensiva e quella offensiva. Il quintetto messo in campo da coach Nicolini esegue straordinariamente gli schemi e assistiamo a bei giochi a due come quelli tra Rosa e Gaggia, tra Ricci e lo stesso pivot, Bongiorno realizza da due e da tre punti e il capitano Amici è sempre presente dal punto di vista tattico. La Virtus fa la voce grande a rimbalzo e Tessitore, subentrato nel quarto, dà una forte carica ai suoi piazzando un 5 – 0 di parziale. Il quarto termina 19 – 13  per  il Bramante. L’inizio del secondo quarto è la continuazione del primo con due contropiedi ben finalizzati da Gaggia e Ricci. Gli ospiti reagiscono con un mini parziale, ma il giovanissimo Serpilli piazza una tripla importantissima. Da qui in poi black – out per Pesaro; il match ha un solo protagonista: gli ospiti. Quest’ ultimi guidati da un carichissimo Amoroso ( 26 pt al termine) trovano sempre la via del canestro. Perfino un time out per spezzare il ritmo non inverte la tendenza del match le due triple di Felicioni al termine del quanto conducono la Virtus 29 – 44.Ricci da tre e Rosa portano a meno 11 i pesaresi, ma non c’è continuità, Civitanova cinico e sempre in partita; la difesa a zona dà i suoi frutti, in attacco Tessitore e Amoroso mettono a referto altri punti. Inoltre la Virtus e precisissima dalla lunetta.  Le due triple finali di Serpilli danno un barlume di speranza a Pesaro, che prova in tutti  i modi a evitare una pesante sconfitta casalinga. Bongiorno segna due triple a inizio 4° quarto e Civitanova chiama time out immediato. All’ uscita dal minuto il Bramante perde nuovamente smacco, il punteggio rimane pressochè invariato per alcuni minuti. Ciononostante la voglia di provarci fino all’ultimo c’è, ma è troppo tardi. Amoroso domina ancora sotto canestro ed è perfetto ai libero che danno un ulteriore allungo. Finisce 59 – 77.

La prossima partita saremo in trasferta contro la Robur Osimo Domenica 01/11/2015 ore 18:15.

Ufficio stampa Bramante BK Pesaro

Il Campetto si conferma squadra esperta e ostica, speriamo di rifarci contro Civitanova Sabato 24/10 tra le mura amiche

IL CAMPETTO ANCONA – BRAMANTE PESARO 55-47

ANCONA: Conte 5, Bartolucci, Pierlorenzi 6, Oprandi 13, De Fenza ne, Benini 10, Iurini ne, Schiavoni 3, Peloni, Ciarallo 15, Esposito, Baldoni 3.

PESARO: Vincenzetti, Ricci 9, Gaggia 4, Ceccolini 2, Buongiorno 6, Serpilli, Oliva, Urbani 4, Nicolini 6, Di Sciullo, Amici 6, Rosa 10.

Parziali: 19 -8, 6 – 14, 18 – 2, 12 – 23.

Arbitri: Paciaroni Notarangelo

Commento: le due squadre a inizio gara erano ricche di fiducia: Ancona perché si presenta da capolista, col vantaggio del campo, supportata da un nutrito e numeroso pubblico casalingo, Bramante che ha vinto la sua prima gara in C Silver contro il Fossombrone la scorsa settimana e come si dice: la Vittoria scaccia ogni male!!La bramosia per riconfermarsi è forte, ma sebbene  le due squadre condividano l’euforia del momento, la gara si presente piuttosto ardua in quanto in una metà campo, Il campetto, abbiamo l’esperienza e i muscoli di giocatori che hanno vissuto tantissime battaglie sui campi, dall’altra, Bramante,  la freschezza di una squadra molto giovane e pronta a farsi le ossa. Partenza sprint di Pesaro col pivot Rosa che fa un parziale 4 – 0, con annessa una schiacciata in contropiede; il Campetto recupera prontamente con le triple dei suoi lunghi Benini e Baldoni mentre Ciarallo domina il parquet in entrata e nei contropiedi realizzando ben undici punti nei primi dieci minuti. Con due canestri di Urbani per il Bramante il quarto si chiude 19 – 8. Gli ospiti entrano in campo più determinati nel secondo parziale, Gaggia realizza in entrata, attaccano con aggressività e Ancona ha il bonus dopo neanche tre minuti scarsi. Le mani comunque sono fredde per entrambi e il punteggio fatica a schiodarsi dal 21 – 14. Benini sblocca con due punti e allunga il vantaggio di nove punti. Pesaro sembra accusare, poiché nonostante una grande difesa corale non  trova la via del canestro. Manca solo questo, e Bongiorno con fiducia spara una gran tripla che galvanizza i giovani del Bramante. Rosa ne mette altri quattro e al termine del quarto viene fischiato un tecnico ad Ancona. A metà gara il punteggio si riequilibra sul 25 – 22.

Nel terzo quarto la realtà è tutta nei numeri, il Campetto è stato travolgente fin da subito e con un parziale di 12 – 0 va a più sedici. Pesaro tenta di limitare i danni passando a zona, ma ha smarrito le idee in questo periodo e le triple di Oprandi e Pierolenzi chiudono un quarto disastroso. Ancona a più 19. Recuperare non è impresa impossibile, il basket è entusiasmante anche per questo. Pesaro deve ritrovare la compattezza e i canestri del secondo quarto. Polveri bagnate a inizio quarto punteggio bassissimo, dopo il 3/3 dalla lunetta della guardia anconetana Conte, Pesaro ha una scossa improvvisa e in piazza un parziale 9 – 0 firmato Amici, due volte Nicolini e una tripla di Ricci. Time out immediato per i padroni di casa. All’uscita dal minuto di nuovo Ricci a depositare, il cap. Pierlorenzi non ci sta e segna il suo secondo canestro da tre della partita. Pesaro non si scompone, sa che non ha poche occasioni per riagguantare Ancona la quale, con intelligenza, rallenta i ritmi di gioco in attacco avendo  il cronometro come amico. Amici segna il meno otto per gli ospiti, ma Oprandi per ben due volte spegne le speranza del Bramante con due canestri da tre. A poco o nulla servono le triple di Ricci e Bongiorno sul finale. Finisce 55 – 47.  La prossima partita il Bramante affronterà tra le mura amiche  la Virtus Civitanova palestra Galileo Galilei Villa Fastiggi, ore 18:00.

Vince Ancona, Sabato super sfida VS Fossombrone per cercare i primi punti nel campionato

Globo Stamura Ancona – Bramante Pesaro 72 - 65

Parziali: (24-19, 42-41, 59-50)

Globo: Strappato 4, Bini 14, Bellesi 9, Centanni 4, Curzi 11, Giachi 17, Staffolani 2, Novelli, Pajola n.e., Canali 3, Alessandroni 8, Luini n.e. All. Marsigliani

Bramante: Vincenzetti 1, Ricci 12, Clementoni, Ceccolini 9, Bongiorno 6, Gaggia 15, Oliva 2, Urbani 8, Nicolini 2, Di Sciullo 3, Amici 2, Rosa 5. All. Nicolini

Arbitri: Paglialunga e Vedovi

Commento: Sfida non semplice per le squadre dal punto di vista psicologico. Ancona e Pesaro erano a quota zero punti in classifica a inizio partita e entrambe cercavano i primi due punti. La Globo ha il vantaggio del campo; per fermare il loro gioco è d’obbligo negargli le transizioni offensive, un’arma vincente nel bagagliaio della Stamura. Nel primo quarto si segna da ambo i lati, partita equilibrata e ottime iniziative da una parte e dall’altra. Pesaro più distratta a rimbalzo, permette ai loro lunghi , Giachi e Curzi di catturare rimbalzi e permettere secondi tiri, comunque Pesaro mostra di essere viva. 24 – 19 al primo mini riposo. Nel secondo periodo, dopo i botta e risposta dei canestri tra Oliva e strappato e le triple di Alessandroni e Di Sciullo, Ancona allunga favorita anche dal bonus dei falli già al 3° minuto di gioco. Pesaro non si abbatte e trova la via del canestro con Rosa, Ceccolini, Ricci e riagguanta gli avversari imponendo una zona eseguita dai giocatori con massima concentrazione. La ciliegina in questa rimonta è un piazzato di Nicolini che chiude in quarto col Bramante sotto di un punto. (42 – 40). Pesaro comincia forte con la tripla di Ricci, ma la Stamura c’è, sospinta dalla grinta di capitan Giachi che fa la voce grossa dentro l’area. Ancona ben motivata fa un parziale di 11 -0, il play Staffolani è molto bravo e ordinato nel dettare il ritmo offensivo e nel servire i compagni con preziosi scarichi, mentre Bellesi conduce i contropiedi attaccando fino al ferro. Ceccolini per Pesaro segna un bel canestro ma la Globo col solito Giachi e Bini riporta il vantaggio  di nove lunghezze per i padroni di casa. (59 -50). Il Bramante comincia col la quarta coi punti di Rosa e la tripla di Gaggia per il meno 3. Bellesi dà una scossa ai suoi mandandoli avanti di cinque, Gaggia nuovamente da tre punti. Nessuno porge l’altra guancia, match vivissimo fino a 2 minuti dal termine. Ancona dopo il 2/2 dalla lunetta di Alessandroni attacca con convinzione e porta a termine quasi tutti i suoi attacchi, Pesaro non ha la stessa cinicità e regala alcune palle perse che propiziano il nuovo allungo anconetato. Finisce 72 – 65.

Sabato proviamo con tutte le forze e prenderci i primi due punti del Campionato, ci sarà Fossombrone sicuramente non una nuova conoscenza, si prospetta un match caldissimo e vi invitiamo Sabato 10 Ottobre alla palestra Galileo Galilei ore 18!!

Ufficio Stampa A S D Bramante Basket

Usciamo sconfitti nel Derby, ma non abbattiamoci Mercoledì c’è un’altra partita importante in casa della Stamura Ancona

A S D BRAMANTE – A.S.D. LORETO   49 – 61

BRAMANTE PESARO: Vicenzetti, Clementoni 5, Amici (Cap) 2, Ceccolini 4, Bongiorno 1, Gaggia 9,Oliva 5, Urbani 3, Nicolini, Di Sciullo, Rosa 20. All. Nicolini – Vice: Ugolini

LORETO: Nardini, Savelli F. 10, Cambrini 11, Savelli L. 6, Bigini, Jovanovic 9, Cicconi 3, Corsini 5, Fattori, Calcagnini, Mentucci, Giroli 17. All. Surico, Vice: Mancini

 PARZIALI: 8 – 12, 18 – 18, 13 – 18, 10 – 13.

 ARBITRI: Paciaroni, Falcone

Limitare la tensione è un’utopia nel super Derby cittadino; non è stato un match esilarante lo si riscontra anzitutto dal punteggio finale. La partita è stata un continuo rincorrere del Bramante ai “cugini” del Loreto, che hanno avuto il merito di respingere i continui tentativi dei padroni di casa per riagguantarli nel punteggio. Loreto chiude il primo quarto in vantaggio di 4 pt trascinata dal bravo Jovanovic, mentre per il Bramante il giovane pivot Rosa piazza sei punti e il medesimo numero di rimbalzi. Gara apertissima. Clementoni a inizio secondo quarto mette una tripla importante per riavvicinare il Bramante che comincia a difendere con lo spirito giusto. Partita in sostanziale equilibrio in questo frangente, ma Loreto ha una scossa in più soprattutto da Cambrini entrato subito con aggressività  nel ritmo di gioco e autore di belle iniziative. Il Bramante si tiene aggrappato con i canestri e fallo dei suoi lunghi Oliva e Rosa. A metà gara il punteggio è fermo sul 26 – 30.

Il vantaggio del Loreto rimane tale fino al settimo minuto del 3° quarto. Gaggia è molto preciso dalla lunetta, Rosa continua a far voce grossa sotto canestro e Urbani risponde presente a rimbalzo offensivo e recuperare palloni ogni qualvolta gli ospiti si distraggono. Ogni giocatore dei due team ci mette l’anima. A tre minuti dal termine si accende il veterano Giroli, mostra tutte le sue doti offensive, segna a ripetizione da tre anche senza ritmo dalla lunetta, in contropiede, è inarrestabile e porta i suoi a più nove (39 – 48). Nell’ultimo quarto Loreto passa a zona e risulta un’arma vincente, gli attacchi del Bramante si spengono e il divario del punteggio si allunga con i canestri del ben ispirato Savelli F. Gli ospiti attaccano con pazienza avendo il vantaggio dei punti e del cronometro. Il finale è 49 – 61.Mercoledì sera saremo impegnati fuori casa contro la Globo Stamura Ancona nell’ incontro infrasettimanale. Non abbattiamoci perché le difficoltà aiutano a crescere e rimaniamo sempre uniti anche perché le potenzialità non mancano di certo!

Ufficio stampa  A S D Bramante Basket

Si apre la stagione 2015/2016 con una sconfitta in casa di Urbania, ma sabato c’è Loreto per il derby pesarese!!

PALL. URBANIA – BRAMANTE PESARO 70-61

URBANIA: Azzolini, Marini 3, Pentucci 10, Longoni 7, Tancini 13, Matteucci 7, Carciani, Tiberi   Diana 10, Dziho 5, Facenda 15. All.D’Amato

PESARO:  Vincenzetti, Ricci 6, Clementoni, Amici 4, Ceccolini 2, Bongiorno 7, Gaggia 19, Oliva, Urbani 5, Nicolini 5, Di Sciullo 3, Rosa 10. All. Nicolini, Vice: Ugolini.

PARZIALI: 23-19, 14-17, 15-10, 18-15. ARBITRI: Pazzaglini Siliquini

Commento: Atmosfera caldissima in quel di Urbania, i padroni di casa e il Bramante si erano affrontati a viso aperto anche l’anno scorso dando vita a partite molto accese dal punto di vista tecnico e soprattutto del temperamento agonistico. Le formazioni hanno apportato dei cambiamenti tra le proprie fila, dà subito nell’occhio il cambio di maglia del play Longoni nelle ultime quattro stagioni col Bramante mentre quest’anno indosserà i colori di Urbania. E’ sempre difficile pronosticare la prima partita, squadre semi-nuove, giochi sperimentati tra allenamenti e amichevoli, affiatamento da amalgamare; pertanto l’imperativo di coach Nicolini del Bramante è: vietato abbassare la guardia di fronte  alla possibilità di inciampare in errori, banali o meno che siano; è la prima gara e dobbiamo subito affrontarla col piglio giusto e acquisire i nostri dinamismi offensivi e difensivi. Il Bramante comincia forte con i primi punti di Rosa e Gaggia da tre in sospensione, poi il match trova il suo equilibrio in termini di punteggio. Per Urbania segnano da tre Marini e Diana, mentre Pentucci è molto preciso dalla lunetta; gli ospiti non sono da meno e il capitano Amici segna il meno quattro al termine del primo quarto (23 -19). L’equilibrio continua anche nel quarto successivo, il Bramante prende fiducia soprattutto nella metà campo difensiva, tutti i giocatori con una grande collaborazione di squadra chiudono le spaziature. Il veterano Facenda sale in cattedra e segna due bei canestri da 2 pt e una tripla; Pesaro recupera con Bongiorno, Rosa e una bella entrata nel finale di Gaggia (37-36). All’inizio del secondo tempo il gioco è meno scintillante, si segna poco nella prima metà del quarto e un time- out di Nicolini è necessario per sistemare le idee in campo. Rosa al rientro fa un bel canestro di tutta sostanza, a cui risponde la tripla di Pentucci per il 47 – 42. Urbania a zona nel finale, Longoni realizza un bel canestro e fallo, Ceccolini e Nicolini riavvicinano il Bramante a meno sei (52 – 46). Longoni a Tancini realizzano per i padroni di casa, nel Bramante vanno a segno Rosa e Gaggia da tre. E’ sempre il capitano dell’Urbania Tantici che ci punisce con la tripla. Il giovane Ricci gli risponde con la stessa moneta nell’azione successiva. Nella sostanza il punteggio non si smuove e a tre minuti dal termine Pesaro è sotto di otto lunghezze. La partita acquisisce un po’ di nervosismo nel finale e vengono fischiati due tecnici da una parte e dall’altra. Il finale sorride a Urbania: 70 – 61.

Sabato abbiamo la possibilità di rifarci in un match che si annuncia incandescente: il Derby pesarese contro il Loreto!! Ricordo l’appuntamento: Sabato 03/10/2015 ore 18:00 palestra Galileo Galilei – Villa Fastiggi. Vi aspettiamo!!

 

Ufficio stampa

A S D Bramante Basket

Chiudiamo la stagione con una vittoria a Fermignano di misura

Tabellino e news:

PALL. FERMIGNANO  BRAMANTE PESARO: 70 – 71

FERMIGNANO: Cassese 9, Spadoni J. ,Tagnani M 20 (Cap), Vichi 4, Santi 5, Roberti 4, Tagnani D.4  Fontanella 4, Alleruzzo 11, Spadoni F 9. All. Paolucci

BRAMANTE PESARO: Ricci 14, Ceccolini 6, Sorcinelli 8, Oliva, Bongiorno 10, Urbani 12, Nardini, Amici 10 (Cap) Velispahic 2, Di Sciullo 9. All. Nicolini – Vice: Ugolini

PARZIALI: 18 -14, 12- 16, 16- 21,  24- 20.

ARBITRI: Guidi Giardini

Commento: “Vietato abbassare la guardia anche nell’ ultima partita, il campionato si onora fino all’ ultimo secondo dell’ultimo periodo di gioco”, Coach Nicolini carica i suoi giocatori nello spogliatoio prima del match contro Fermignano. Primo quarto equilibrato in cui il Bramante manda a referto tutti i giocatori del quintetto titolare, Fermignano chiude sul più quattro approfittando delle disattenzioni sui taglia fuori dei pesaresi. Il secondo quarto è la fotocopia del primo, si alternano buone giocate ad errori tecnici da ambo le compagini; i padroni di casa continuano a metterci sotto coi rimbalzi offensivi e si portano sul più sei. Pesaro reagisce prontamente con la tripla di Bongiorno, poi Urbani ben imbeccato da Ceccolini, lo stesso Ceccolini in transizione pareggia e porta il punteggio in parità all’intervallo 30 – 30.

Il terzo quarto comincia nel migliore dei modi per il Bramante. Bongiorno, Urbani ( 6pt consecutivi) e una gran tripla di Ricci condiscono un bel parziale di 11 -0. I padroni di casa non si scompongono e Cassese trova un canestro da 3 col fallo aggiuntivo. Fermignano ha a suo favore il bonus, e sfrutta quest’arma per attaccare con + aggressività, conquistando falli per la lunetta. Tagnani M. realizza da tre il meno 4. Nessuno cede e l’intensità di gioco resta alta, Spadoni ne segna cinque consecutivi, per Pesaro vanno a segno il capitano Amici e Sorcinelli con due bei piazzati. ( 46 – 51). Questa volta è il Fermignano a partire fortissimo col cap. Tagnani che ne segna otto di fila (una tripla da vero bomber) e manda i suoi un vantaggio di lunghezza. Bongiorno ferma questo trand con un canestro da tre punti, ma nell’azione seguente il capitano fermignanese ne mette altri due. Comincia lo show di Ricci per Pesaro, praticamente inarrestabile a metà quarto. Segna in tutti i modi, in questo frangente immarcabile. Con 10 punti filati e un bel canestro di Urbani Pesaro è a +2. Tagnani pareggia a 1:25 dal termine. Pesaro non realizza e nell’azione seguente Cassese fa canestro e libero aggiuntivo. Il morale sembra aver avuto un duro colpo, ma Di Sciullo da vero veterano si procura il fallo sul tiro da tre realizzando poi tutti i liberi. Time out per coach Nicolini. All’uscita dal time out Fermignano attacca, ma non concretizza, è ancora Di Sciullo a subire il fallo che lo manda in lunetta per i due liberi. L’1/2 risulterà decisivo e il punteggio fi frema su 71 a 70 per il Bramante. Complimenti ai ragazzi che ci hanno creduto, hanno tenuto mentalmente la partita fino all’ultimo minuto come chiesto dal Coach.

Comincia la sosta lunga e il Bramante approfitta per augurare a tutte le società buone vacanze!!

Ufficio stampa Bramante Basket.

 

Passa Fossombrone sul nostro campo nella penultima di campionato

PARTITA:    BRAMANTE –FOSSOMBRONE   73 – 83

Penultima gara di campionato, Pesaro non riesce a spuntarla contro un buon Fossombrone che nonostante l’assenza di Puleo, ha un Perini dominante, nanche a dirlo: giocatore fuori categoria. Inizialmente il ritmo della partita è un po’ blando, ma si vedono buone giocate in attacco. Vanno a segno per i padroni di casa Urbani e il capitano Amici, per il Fosso Perini e Mancinelli. Coach Nicolini dalla panchina chiede ai suoi più pressione delle guardie sui palleggiatori; Pesaro con maggiore aggressività recupera diversi palloni e in attacco e conclude bene in attacco. Ceccolini e Ricci dialogano e si iscrivono a referto il primo con arresto e tiro, il secondo con le triple ignoranti. Nell’altra metà campo Perini è dominante sotto canestro, sguscia sempre agli avversari con virate, usando divinamente il piede perno, un serio problema per la nostra difesa ancora un po’ disattenta nei raddoppi all’interno dell’area difensiva. Nel secondo quarto Mancinelli parte molto forte e ne mette cinque di fila, Bramante passa a zona e Nardini esegue un bel canestro in entrata. Bertoli per il fosso segna da tre punti e gli risponde il pesarese Velispahic, quest’ultimo offre poi a Bongiorno l’assist per due facili. Anche sotto canestro continua comincia un festival di realizzazioni con Oliva e Perini. Fase molto accesa e piacevole del match. Ma sono gli ospiti a condurre sul +5. Ospiti inarrestabili vanno a segno con ben sette giocatori della rosa in questo quarto. Nel Bramante ci pensa Sorcinelli a non spegnere la fiamma segnando due triple di pregevole fattura e un bel canestro da due punti. Il quarto si conclude con una schiacciata del solito Perini che porta i suoi sul +10 . 41 – 51 all’intervallo lungo.

Il terzo quarto si apre con l’ennesima tripla di Ricci, Perini torna a farsi sentire e ne mette 4 di fila. Fossombrone passa a zona e alla prima palla recuperata vola in contropiede con Nobilini col canestro e fallo. Bongiorno prende e spara da tre punti per il meno sei Bramante; ma Donini e Mancinelli, molto preciso dalla luna, portano a nove i punti di vantaggio a fine quarto.Mancano solo dieci minuti e occorre una pronta reazione per riavvicinarci agli ospiti nei primi minuti. Reazione che si manifesta all’istante, con grande orgoglio Di Sciullo segna da tre punendo la loro zona, Ceccolini offre l’assist per Oliva. Il nostro veterano Di Sciullo recupera palla a metà campo e lancia per Bongiorno che realizza indisturbato. Siamo a meno quattro. Perini torna a farsi sentire e ne mette due, ma gli risponde Ceccolini. I liberi di Urbani ci portano sul meno due, l’aggancio è sulla soglia della porta, ma non concretizziamo più in attacco, affrettando le soluzioni. Fossombrone col bonus è precisissimo nei liberi e allunga il punteggio per un  tecnico ai pesaresi dovuto alle proteste per un fallo enorme in attacco del Fossombrone che non è stato sanzionato. Sotto di 10 punti Ricci fa canestro e fallo, ma  gli ospiti conquistano altri liberi coi falli tattici e portano il punteggio finale a 73 – 83.

Il prossimo sabato siamo di scena  a Fermignano per l’ultima di campionato.

BRAMANTE PESARO: Ricci 13, Velispahic 3, Ceccolini 9, Sorcinelli 8, Oliva 9, Urbani 10, Di Sciullo 5, Nardini 2, Amici (Cap) 7, Bongiorno 7.  All. Nicolini – Vice: Ugolini

FOSSOMBRONE : Tadei 11, Mancinelli 16, Battistelli (Cap) 2, Nobilini 4, Donnini 12, Toccaceli, Perini 28, Bartoli 6  Signoracci, Ceppetelli 4. All.Giordani. Vice: Serafini.

Ufficio Stampa  Bramante Basket

 

Campionato 2014